Ti trovi in: Home Page  \ Archivio Notizie \ Dettaglio Notizia
print

Preghiere nei giorni di pandemia(Mons. Bertolone)

Preghiere nei giorni di pandemia(Mons. Bertolone)



I – (da recitare nei giorni dei misteri dolorosi del Rosario)
Dio, Padre onnipotente e
misericordioso, ristoro nella fatica,
sostegno nella debolezza e conforto nel
pianto, ascolta questa nostra accorata
preghiera: siamo indifesi e stremati dal
coronavirus in preda allo sconforto ed
all’angoscia causati dalla pandemia
globale; siamo preoccupati per le sorti
del mondo, dei nostri cari, dei posti di
lavoro.
Padre, tu che nulla permetti
se non per il bene dei tuoi figli,
consola chi soffre di dolore,
corporale e spirituale;
aiuta le Autorità pubbliche a
fronteggiare il male anche se le cautele
e le normeda osservare sono amare;
sostieni gli operatori sanitari nella
loro opera di terapia e di assistenza ai
più sfortunati, dona la fantasia d
ello Spirito a chi opera nella finanza,
nell’economia e nell’imprenditoria.
Mostraci, Padre, la gloria e la potenza
del tuo Figlio incarnato,
che risuscita i morti, consola gli afflitti
e guarisce i malati, libera dal Maligno
gli afflitti e infondi coraggio a chi è
sfiduciato.
Salvaci da questa pandemia,
fa’ crescere in noi devozione e fede
per leggere i segni dei tempi:
e riscoprire quant’è bello il silenzio
che ci fa riflettere e scrutando noi stessi
scoprire quant’è bello il tempo più
lento, per leggere i Vangeli con i nostri
cari.
E tu, Maria, salute dei malati e degli
infermi, intercedi per noi presso il tuo
Figlio.
E voi, santi mai troppo amati,
fidi e amorevoli patroni celesti,
intercedete per la nostra terra e siate
protettori d’ogni nostra comunità, della
nostra Patria e del mondo.Amen.

II (da recitare nei giorni dei Misteri della luce, del gaudio e della gloria nel Rosario)
Signore e Padre, che dal tuo trono altissimo
vegli e provvedi alle tue creature,
fa’ scendere su di noi la luce
della grazia e della misericordia.
Eccoti i nostri cuori ed i nostri occhi
persi nel buio di paure, timori ed angosce;
di questi tempi amari e duri.
Di noi, che tuoi per sempre siamo,
esaudisci le incessanti preghiere
per avere ancora fiducia, gioia e speranza.
Mostraci tuo Figlio, luce vera tra noi,
che abbraccia questo mondo
mentre scaccia le tenebre del male
e asciuga i nostri occhi lacrimanti
per il dolore e il timore dell’ignoto.
E tu, Beata Vergine, salus infirmorum
amorevole madre di tutti,
copri col tuo manto deboli e scartati,
e ascolta le nostre implorazioni:
allontana dal mondo la pandemia spietata
che non cessa di seminare vittime e sciagure:
non ci negare la tua consolazione:
madre nostra pietosa, figlia del tuo figlio, ascoltaci.
Amen
@ 27-11-2020 # Catechesi
Letta 44 volte