Ti trovi in: Home Page  \ Archivio Notizie \ Dettaglio Notizia
print

Lettera per l'Avvento 2017

Carissimo confratello, colgo l'occasione della Giornata Mondiale del Povero affinché nella tua comunità, ogni fedele prenda in considerazione il dramma della povertà materiale ed esistenziale che richiama tutti ad una maggiore carità cristiana.
Come più volte ha suggerito papa Francesco, bisogna evitare di cadere nell'errore dell'indifferentismo di fronte alle povertà, rinnegando la "cultura dello scarto". In tutti questi anni, la nostra Arcidiocesi non è mai stata "indifferente", ma anzi ha dimostrato, in vari modi, sensibilità verso i poveri.
A settembre è stato il nostro Arcivescovo a tenere desta l'attenzione con la lettera: "I Poveri, voce di Cristo umile e povero", stimolo a conoscere e a far conoscere, ovvero un invito a rendersi conto di come la società stia cambiando e con essa l'impegno della Chiesa con un atteggiamento operoso che vada oltre l'assistenzialismo, segua la logica della funzione pedagogica e cerchi di trasmettere il messaggio evangelico per il quale l'incontro con il povero è l'incontro con Cristo, proprio come ha scritto papa Francesco: "non pensiamo ai poveri solo come destinatari di una buona pratica di volontariato da fare una volta alla settimana, o tanto meno di gesti estemporanei di buona volontà per mettere in pace la coscienza".
In modo particolare la Caritas diocesana, ha svolto e svolge da anni il ruolo di rete per le varie attività caritative. Ed è per questo che in tempo di Avvento, partendo dalla prima giornata mondiale del povero, vero input per una nuova stagione della nostra Chiesa, ti invitiamo assieme a tutta la comunità a vivere un "gesto concreto di carità".

Ecco alcune proposte per l'Avvento e il tempo di Natale:
• individuare le famiglie bisognose;
• famiglie abbienti che invitano famiglie povere;
• Offrire un segno concreto come testimonianza per la giornata;
• Istituire un momento di preghiera per tutti i bisogni e le precarietà della parrocchia;
• Studiare interventi vari per i più bisognosi (prestazioni di professionisti come medici, avvocati, ecc.);
• incrementare il Centro di ascolto diocesano con nuovi volontari;
• un progetto formativo per tutto l'Avvento, con i partecipanti al catechismo e i loro genitori;
• incontro con le caritas parrocchiali (anche associazioni di volontariato) e l' équipe della Caritas Diocesana;
• una distribuzione straordinaria di alimenti e non;
• un pranzo o cena con poveri;
• consegna del pranzo alle famiglie bisognose della parrocchia ed anche ad anziani soli;

Il progetto per l'Avvento che la Caritas diocesana propone alle comunità parrocchiali ed alle associazioni di volontariato che vogliono aderire è: "Un' pranzo per i poveri del mondo". Le offerte dell'avvento saranno devolute per la mensa dei poveri, che gestiscono i Missionari della congregazione del "Boccone del povero" in Congo (Africa)".

Come ad ogni comunicazione della Caritas, ecco due proposte:
• la possibilità di partecipare all'Emporio Solidale "Boccone del povero";
• l'equipe della Caritas diocesana è sempre disponibile ad incontrare le caritas parrocchiali in vista di un cammino formativo.

Allego anche questo manifestino (da mettere nella tua bacheca parrocchiale) dove troverai orari e numeri utili, anche ai tuoi parrocchiani.

Ti auguro ogni bene e ti saluto cordialmente nel Signore.

don Roberto Celia

@ 08-11-2017 # Eventi
Letta 273 volte